guida cv

Prezzo di lancio: 0.99
E-book (pdf)

europass

Il tirocinio formativo e di orientamento aziendale

stage e tirocini: cosa sono?

Il termine stage è spesso usato in italiano come sinonimo di tirocinio. Le cose in comune sono parecchie: entrambi i termini indicano un periodo di formazione svolto presso un'azienda, con l'obiettivo di favorire l'ingresso di giovani e meno giovani nel mondo del lavoro.

Lo stage non costituisce infatti un rapporto di lavoro. O meglio non dovrebbe farlo. La finalità è puramente formativa. Lo stagista si forma. Impara. Come a volte poi le cose non vadano proprio così è cosa arcinota.

La normativa di riferimento definisce lo stage come uno strumento attraverso il quale "realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell'ambito dei processi formativi e agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro".

Lo stage vede protagonisti tre soggetti: l'azienda ospitante, pubblica o privata che sia, l'ente promotore (molto spesso l'università), e il tirocinante o stagista.

Il progetto formativo è un documento che formalizza il tirocinio e contiene:

  • obiettivi e modalità di svolgimento assicurando per gli studenti il raccordo con i percorsi formativi svolti presso le strutture di provenienza;
  • il nome del tutor incariacto dal soggetto promotore e del responsabile aziendale;
  • i dati dell'assicurazione contro gli infortuni e la responsabilità civile;
  • durata e periodo di svolgimento dello stage;
  • eventuali servizi, benefit (buoni pasto), rimborsi assegnati al tirocinante
Lo stage si rivolge a:
  • coloro che stanno svolgendo un periodo di formazione (scolastica e universitaria) o che hanno terminato il ciclo di studi e vogliono portare avanti un'esperienza sul campo:
  • lavoratori inoccupati o disoccupati;
  • persone svantaggiate e portatori di handicap.

Lo stage ha una durata massima stabilita per legge!